Scuola Fucini Roncalli

Articolo I.    ISCRIZIONE AL CORSO

  • L’accesso al corso ad indirizzo musicale, sarà subordinato all’iscrizione dell’interessata/o alla Scuola Secondaria di 1° Grado “Fucini-Roncalli”, tramite la compilazione di un apposito modulo on-line.
  • L’ordine scelto dalla famiglia non è vincolante per l’assegnazione dello strumento, sarà la Commissione esaminatrice a provvedere all’assegnazione, previo esame attitudinale.
  • Per l’accesso al Corso è prevista una prova orientativo-attitudinale predisposta dalla Scuola. Un’apposita Commissione ammetterà, con giudizio insindacabile, gli alunni allo studio dello strumento musicale più appropriato a ciascuno.
  • Non è richiesta alcuna conoscenza musicale di base.
  • La frequenza del corso è obbligatoria per l’intero triennio.
  • Per gli iscritti al corso musicale è prevista una prova pratica di strumento durante 1’esame conclusivo di licenza.
  • Nel corso del triennio il profitto di ogni allievo verrà valutato nelle schede quadrimestrali, come per le altre discipline curricolari.

Articolo II.     PROVA ATTITUDINALE PER L’AMMISSIONE – CRITERI DI VALUTAZIONI

Le prove attitudinali hanno lo scopo di fornire ai docenti esaminatori dati attendibili sulla naturale capacità che ogni alunno ha di orientarsi in ambito ritmico e melodico, sull’idoneità fisico-motoria per suonare uno strumento musicale.
Non è necessaria una preparazione specifica già acquisita su uno strumento musicale per conseguire l’idoneità ai suddetti corsi musicali.
L’alunno esprime nella domanda di iscrizione un ordine di preferenza, apponendo un numero d’ordine sui sette strumenti disponibili. I posti disponibili per ogni specialità strumentale sono ordinariamente sei per strumento.
Ogni classe musicale sarà formata da quattro specialità strumentali per un numero totale di ventiquattro alunni per classe. Al fine di accogliere il più possibile le richieste dell’utenza, in subordine rispetto al numero massimo di studenti raggiungibile per l’intera classe di strumento e all’ordine di priorità pubblicato in graduatoria, è possibile arrivare, per alcuni strumenti, al limite massimo di 7 ragazzi per singola specialità strumentale. Pertanto vi è la possibilità, per alcuni alunni, di non poter accedere alla classe del primo strumento prescelto a causa del punteggio ottenuto e della conseguente posizione in graduatoria. In questo caso si procede all’assegnazione ad altra specialità strumentale, secondo le preferenze espresse dall’alunno, per non perdere comunque la possibilità/opportunità di studiare uno strumento musicale.

-I criteri di valutazione delle prove sono i seguenti:

  1. Prova ritmica: esecuzione per imitazione di semplici sequenze ritmiche proposte dai docenti che l’alunno dovrà ripetere con il battito delle mani o battendo una penna sul tavolo o su un semplice strumento a percussione;
  2. Intonazione e memoria melodica: esecuzione vocale di un brano a piacere del candidato, imitazione di semplici e brevi sequenze musicali proposte dai docenti con l’ausilio di uno strumento musicale, ascolto e intonazione di semplici intervalli.
  3. Cultura generale, Idoneità e attitudine fisica: rispondere a semplici domande di cultura generale, accertamento di eventuali impedimenti fisici o motori per lo studio dello strumento musicale;
  4.  

    Il punteggio minimo, per accedere ai suddetti corsi musicali, è di 6/10 nella somma delle diverse prove.

    L’oggetto delle prove, gli specifici criteri di valutazione, l’eventuale adattamento o modifica dei diversi quesiti vengono disposti per ogni annualità dalla commissione d’esame in fase di preparazione dei lavori.

    Viene infine predisposta una griglia di valutazione, ove vengono riportati i dati delle singole prove per ogni alunno.

    Il punteggio finale è quello risultante dalla somma delle singole votazioni riportate nelle prove d’esame.

    -Valutazione finale

    La valutazione finale, espressa in decimi, è il risultato della somma del punteggio complessivo attribuito da ciascun commissario. Al termine di tutte le prove individuali, vengono stilate dalla Commissione graduatorie di merito distinte per strumento. L’assegnazione dello strumento ad ogni alunno è di competenza esclusiva della Commissione, che tiene conto di tutti i fattori che permettono di valutare la sua predisposizione nei confronti dello stesso.

    – Graduatoria di merito

    La graduatoria finale di merito verrà redatta in base al punteggio finale complessivo riportato, alle preferenze, e a quanto indicato nel successivo art. 5.

    La graduatoria riporterà il punteggio finale e l’assegnazione dello strumento

    – Preferenze

    A parità di punteggio finale tra due o più candidati sarà valutata la disponibilità di posti in base all’ordine di preferenza degli strumenti espressa dal candidato in sede d’esame.

    La Commissione cercherà di garantire sempre una omogenea ripartizione dei candidati tra le diverse specialità strumentali.

    – Attribuzione dello strumento

    L’attribuzione dello strumento viene operata insindacabilmente dalla Commissione, in base ai risultati delle prove d’esame e a quanto riportato nel successivo art. 5 comma 2, tenuto conto per quanto possibile, delle scelte espresse dal candidato in sede d’esame.

Articolo III.      UTILIZZO DELLA GRADUATORIA

La graduatoria sarà utilizzata per determinare la precedenza degli iscritti, in relazione all’ammissione alla classe strumentale (in caso di un numero di iscrizioni superiore ai posti disponibili).

Si ricorrerà alla graduatoria per quei casi di rinuncia, di cui al successivo art. 5 comma 2, che dovessero determinare la costituzione di nuovi posti liberi.

Gli alunni in esubero saranno inseriti nelle altre sezioni della Scuola Secondaria di 1° grado “Fucini-Roncalli”.

Articolo IV.      PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE

Entro 10 giorni dalla fine dei lavori della Commissione esaminatrice  sarà pubblicata all’Albo dell’istituto la graduatoria generale, con l’indicazione dello strumento assegnato agli alunni ammessi.

Articolo V. ESCLUSIONI E RINUNCE

  1. Nel caso in cui l’alunno non sia ammesso all’indirizzo musicale sarà iscritto ad un’altra sezione secondo le opzioni indicate nel modulo di iscrizione.
  2. La rinuncia all’indirizzo musicale, una volta ammessi, deve essere motivata da circostanze eccezionali e dichiarata per iscritto entro gg. 10 dalla pubblicazione della graduatoria.

Articolo VI.FORMAZIONE DELL’ORARIO DI STRUMENTO

Nella prima settimana di scuola sarà effettuata una riunione con i genitori degli alunni (con le modalità che verranno rese note tramite apposita comunicazione scritta), per concordare l’orario di lezione. La presenza a tale riunione è indispensabile per la riuscita della formulazione dell’orario: in caso di assenza di un genitore, si riterrà che non esistano particolari esigenze (se non comunicate al docente di strumento precedentemente alla riunione), per cui l’orario verrà assegnato d’ufficio.
Una volta concluse queste operazioni, sarà rilasciata a ciascun alunno comunicazione di conferma dell’orario da parte del proprio docente di Strumento.

Articolo VII.ORGANIZZAZIONE DELL’ATTIVITA’

Le lezioni si svolgono in orario pomeridiano secondo la seguente articolazione:

-una lezione individuale alla settimana di strumento;

-una lezione collettiva alla settimana di: lettura intonata e ritmica, musica d’insieme/orchestra,   opportunamente progettata sulla base delle capacità operativo-strumentali possedute dai vari alunni.

La composizione dei gruppi sarà stabilita dai docenti e potrà variare nel corso dell’anno scolastico (gruppi di sezione strumentale, gruppi misti per la lettura della musica o per l’ascolto partecipato, le varie attività si alterneranno nel corso dell’anno).

Articolo VIII.DIVISA UFFICIALE DELL’INDIRIZZO MUSICALE

Gli alunni iscritti ai corsi musicali dovranno acquistare una divisa, uguale per tutti, da indossare in occasione degli eventi ai quali l’Indirizzo Musicale è chiamato a partecipare (Saggi, Concerti, Rassegne).

Articolo IX.PARTECIPAZIONE DEGLI ALUNNI ALLE ATTIVITÀ

Agli alunni iscritti ai corsi ad indirizzo musicale è richiesta a casa una pratica costante con lo strumento.

Ogni alunno frequentante il Corso ad Indirizzo Musicale deve avere uno strumento musicale personale per lo studio quotidiano.

La frequenza del corso ad Indirizzo Musicale comporta in corso d’anno lo svolgimento e la partecipazione ad attività anche in orario extrascolastico, come saggi, concerti, concorsi e vari altri eventi musicali.

Gli alunni devono attenersi alle norme contenute nel Regolamento d’istituto.

Viene richiesto di:

  • partecipare con regolarità alle lezioni
  • eseguire a casa le esercitazioni assegnate
  • avere cura dell’equipaggiamento strumentale eventualmente fornito dalla scuola
  • partecipare alle varie manifestazioni musicali organizzate dalla scuola
  • acquistare in tempi brevi lo strumento per le esercitazioni individuali

Articolo X.IMPEGNO DEI GENITORI PER MANIFESTAZIONI MUSICALI

L’iscrizione all’Indirizzo musicale comporta per gli alunni l’assunzione di specifici impegni, che vanno oltre l’ordinario orario di frequenza, richiedendo il supporto logistico dei genitori.
Per le manifestazioni musicali, in particolare per quelle che si svolgono esternamente all’Istituto, i genitori riceveranno adeguata comunicazione.

Articolo XI.    LIBRI DI TESTO

I libri del Corso ad Indirizzo Musicale sono scelti dagli insegnanti di strumento sulla base delle caratteristiche di ogni alunno, così da poter accompagnare i percorsi di apprendimento dei singoli studenti in modo personalizzato. Ogni alunno dovrà dotarsi del seguente materiale didattico funzionale allo studio dello strumento, su specifica indicazione del docente: libri di testo, metronomo/accordatore, leggio, accessori per lo strumento specifico. L’acquisto di detto materiale è a cura delle famiglie.

COLLEGAMENTI ISTITUZIONALI

Chiudi il menu